To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

Mercanzia facciata.JPG
press to zoom
Mercanzia Bussola ingresso 2.JPG
press to zoom
Mercanzia bussola ingresso 1.JPG
press to zoom
Mercanzia corpo scale.JPG
press to zoom
Mercanzia volta nervata 1.JPG
press to zoom
Mercanzia volta nervata 2.JPG
press to zoom
Mercanzia volta.jpg
press to zoom
Mercanzia portale interno.jpg
press to zoom
Mercanzia facciata.JPG
press to zoom
Mercanzia Bussola ingresso 2.JPG
press to zoom
Mercanzia bussola ingresso 1.JPG
press to zoom
Mercanzia corpo scale.JPG
press to zoom
Mercanzia volta nervata 1.JPG
press to zoom
Mercanzia volta nervata 2.JPG
press to zoom
Mercanzia volta.jpg
press to zoom
Mercanzia portale interno.jpg
press to zoom

PALAZZO DELLA MERCANZIA - BOLOGNA

1997 - 2006

La storia

Il Palazzo della Mercanzia nacque a seguito dell'assegnazione di un lotto di terreno al Foro dei Mercanti, da parte del Comune di Bologna, nel 1382. Il progetto fu affidato agli architetti Lorenzo da Bagnomarino e Antonio di Vincenzo, quest'Ultimo famoso per essere stato il primo architetto della Basilica di San Petronio e architetto del campanile giottesco della Basilica di San Francesco. Il palazzo fu realizzato interamente in stile gotico, con un grande portico a due arcate al piano terra e un salone adornato da finestre gotiche al primo piano. Le decorazioni delle finestre e il balconcino posto al centro della facciata sono in pietra d'Istria.

Nel 1484 il Palazzo fu restaurato per volere di Giovanni II Bentivoglio, Signore di Bologna. Importanti restauri si ebbero anche a inizio Settecento, per opera di Carlo Francesco Dotti, e nel 1837, ad opera dell'Ing. Carlo Scartabelli che aprì un secondo portale sotto al grande portico. Tale portale fu richiuso durante il restauro storico operato a fine Ottocento da Alfonso Rubbiani. Nel 1943, durante il Secondo Conflitto Mondiale, una bomba alleata scoppiò in Piazza della Mercanzia facendo crollare la parte sinistra della facciata. La facciata fu ricostruita durante la Soprintendenza di Alfredo Barbacci, e il Palazzo tornò in funzione nel 1948.


Il restauro

I professionisti di ASP.ILT, Arch. Stefano Piazzi e Ing. Luigi Tundo, insieme al Prof. Arch. Giampiero Cuppini, si sono occupati dell'opera di restauro di Palazzo della Mercanzia a Bologna.

Il primo intervento commissionato dalla Camera di Commercio di Bologna risale al 1997, quando i professionisti di ASP.ILT hanno assunto l'incarico del progetto di restauro e pulitura delle facciate esterne del Palazzo.

Il secondo intervento, realizzato tra il 2005 e il 2006, ha riguardato il restauro delle pellicole pittoriche interne, delle diverse sale, oltre all'inserimento di nuovi elementi come la bussola d'ingresso al Palazzo.

Progettisti

Committente: Camera di Commercio di Bologna;

Progetto Architettonico: Arch. Stefano Piazzi, Ing. Luigi Tundo, Prof. Arch. Giampiero Cuppini;

Direzione Lavori: Arch. Stefano Piazzi, Ing. Luigi Tundo, Prof. Arch. Giampiero Cuppini;