To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

Palazzo Comunale Mirandola.JPG
press to zoom
Palazzo Comunale.jpg
press to zoom
Scala archi.jpg
press to zoom
Scala sezione 1.jpg
press to zoom
Scala vista zenitale.jpg
press to zoom
Scala sezione 2.jpg
press to zoom
Scalone interno 1.jpg
press to zoom
Scalone interno 2.jpg
press to zoom
Palazzo Comunale Mirandola.JPG
press to zoom
Palazzo Comunale.jpg
press to zoom
Scala archi.jpg
press to zoom
Scala sezione 1.jpg
press to zoom
Scala vista zenitale.jpg
press to zoom
Scala sezione 2.jpg
press to zoom
Scalone interno 1.jpg
press to zoom
Scalone interno 2.jpg
press to zoom

PALAZZO COMUNALE - MIRANDOLA (MO)

2015 - 2020

La storia

Il palazzo Comunale risale al 1450 sotto il governo di Giovanni Francesco I Pico. Durante il corso degli anni l’edificio è stato oggetto di diverse trasformazioni, è stato infatti più volte radicalmente riconfigurato nel tempo per rispondere certamente a nuove funzionalità. Oggi l’edificio è sede del Comune di Mirandola.
Il recente sisma del 2012 ha generato molteplici cinematismi che hanno prodotto un degrado diffuso su tutta la fabbrica. Il progetto si è principalmente occupato della ricostruzione e miglioramento sismico, coniugati con gli aspetti riguardanti il restauro e la rifunzionalizzazione degli impianti.

Il Restauro

Il progetto ha riguardato il ripristino e il miglioramento sismico del Palazzo Comunale di Mirandola, il quale ha subito numerosi crolli e gravi danni strutturali a causa del terremoto in Emilia del 2012. L’obiettivo che ci si è posti è quello di riconsegnare alla cittadinanza il Palazzo Comunale storico, conservando tutti gli elementi che si sono salvati, ricostruendo con materiali più leggeri e resistenti le parti crollate, pur riproponendole con la forma e il cromatismo originario.
Il progetto ha previsto quindi il ripristino di tutte quelle opere, anche impiantistiche, necessarie per l’utilizzo del fabbricato, nel rispetto dei criteri del restauro scientifico: riconoscibilità, reversibilità e minimo intervento.
Essendo l’edificio vincolato ai sensi del d.lgs 42/2004, il gruppo si è attivato nei confronti degli organi di tutela per acquisire gli elementi utili e le linee di indirizzo da seguire. Il progetto di restauro è un atto riflesso che nasce dalla comprensione del manufatto, conseguita tramite indagini dirette ed indirette. Questa fase ha assunto una valenza fondamentale nel corso della progettazione, in quanto l’edificio rappresenta un caso complesso, che è stato oggetto di numerose trasformazioni nel corso dei secoli.

E' attualmente in corso la direzione lavori.

Progettisti

Committente: Comune di Mirandola;

Progetto Architettonico: Architettura&Restauro - ASP.ILT (Arch. Stefano Piazzi e Ing. Luigi Tundo) - Arch. Elena Gentilini - Arch. Piero di Piero - Ing. Carlotta Sama;

Progetto strutturale: Ing. Fabio Lugli - Enser Srl - Ing. Elisa Gandolfi - Ing. Luppi Angelo - Ing. Mauro Cuoghi;

Progettazione impianti meccanici: Enerplan Srl;

Progettazione impianti elettrici: Enerplan Srl;

Coordinamento Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione: Ing. Luigi Tundo.

Direzione Lavori: Ing. Luigi Tundo