Farmacia Medicina prima.JPG
Farmacia Medicina prima.JPG

press to zoom
Framacia Medicina prima.JPG
Framacia Medicina prima.JPG

press to zoom
Farmacia Medicina storica (2).jpg
Farmacia Medicina storica (2).jpg

press to zoom
Farmacia Medicina prima.JPG
Farmacia Medicina prima.JPG

press to zoom

FARMACIA COMUNALE, EX CHIESA DEL SUFFRAGIO - MEDICINA (BO)

2018 - 2019

La storia

La chiesa del Suffragio di Medicina venne costruita tra il 1652 e il 1653, sul lotto affidato alla "Pia Congregazione in onore e gloria della Madonna della Celletta", realizzata nel 1650. La chiesa fu portata alle dimensioni attuali nel 1680, con precedente aggiunta del campanile nel 1659. 

Con l'arrivo dei repubblicani francesi la chiesa entrò tra i beni demaniali della Repubblica Cispadana nel 1798. Successivamente nel 1873 la chiesa venne affidata alla "Società di Mutuo Soccorso degli Operai di Medicina", che divenne la loro residenza.

Nel Novecento assunse diverse destinazioni d'uso. Nel 1918 divenne un mercato coperto e nel 1943 venne affidata alla Cooperativa "Il Rinnovamento", divenuta poi "La Popolare". Nel 1990 tornò alla funzione commerciale di mercato.

Infine nel 2004 divenne farmacia comunale, che rimane la destinazione d'uso attuale.

Il Restauro

Il progetto seguito dai professionisti di ASP.ILT, in particolare dall'Ing. Luigi Tundo, ha riguardato prevalentemente interventi all'interno del fabbricato. Tali interventi hanno riguardato la rifunzionalizzazione impiantistica, il rifacimento delle superfici interne e il riallestimento degli arredi.

Progettisti

Committente: AFM Bologna;

Progetto architettonico: ASP.ILT (Arch. Stefano Piazzi, Ing. Luigi Tundo);

Progetto impiantistico: Ing. Luigi Tundo;

Coordinamento Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione: Ing. Luigi Tundo;

Direzione Lavori: Ing. Luigi Tundo.