To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

VISTA_5__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_6_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_2-INTERNA__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_4-INTERNA_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_3__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_1-INTERNA_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
Vado esploso-40001-e1521032194973.gif
press to zoom
VISTA_5__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_6_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_2-INTERNA__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_4-INTERNA_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_3__Vado-Scuola1.gif
press to zoom
VISTA_1-INTERNA_Vado-Scuola1.gif
press to zoom
Vado esploso-40001-e1521032194973.gif
press to zoom

CONCORSO PER LA "SCUOLA DELL'INFAZIA" - VADO DI MONZUNO (BO)

2014

Concept

La scuola dell’infanzia è la prima porta di accesso del bambino ad un ambiente allargato, dalla famiglia, dai nonni, dalle stanze della casa in cui ha mosso i primi passi, ad uno spazio condiviso con gli altri, insieme ad un piccolo amico, ma anche a visi del tutto nuovi. Nel progetto guida la riproposizione dell’edificio esistente, il mantenimento di una facciata nota, riconoscibile, renderà più facile ai piccoli l’idea di trascorrervi il tempo dei giochi e dell’apprendimento.

Per converso, il nuovo edificio avrà un impatto visivo discreto per chi accede alla scuola; se ne potrà godere uno scorcio prima di entrare o passando su via IV Novembre, un colpo d’occhio accattivante sul verde ed i giochi da esterno, su una zona d’ombra confinata dai frangisole e le finestre-gioco colorate, sul percorso- ponte indirizzato verso la palestra della scuola media.

La fluida articolazione degli spazi, con l’apertura di un patio che si insinua nel corpo dell’edificio ad ovest, ha consentito di privilegiare l’esposizione a sud di tutte le aule; la collocazione della scala e dell’ascensore nel corpo esistente da ricostruire, assieme ai locali di servizio all’attività scolastica, consente una libera fusione tra aule e spazi comuni.

Progettisti

Progetto architettonico: ASP.ILT (Arch. Stefano Piazzi, Ing. Luigi Tundo).