Restauri
Restauro Mulino Tamburi, Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Unibo
5th Ott 2012Pubblicato in: Restauri, Scuole e Universita'
Restauro Mulino Tamburi, Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Unibo
Bologna, 2000

Il Mulino Tamburi sorge nel quartiere Porto di Bologna, in via Azzo Gardino 23. Fino agli inizi del Novecento era un edificio con destinazione d’uso industriale, appunto un mulino, che sfruttava la corrente generata dalla cascata che il Canale del Cavaticcio presentava in quel punto. Il Mulino faceva parte del complesso della centrale elettrica del Cavaticcio, ancora esisitente, anche se invisibile all’occhio del viandante.

Quando il Canale venne tombato, negli anni Trenta del Novecento, il Mulino e il vicino Porto vennero progressivamente abbandonati. A partire dagli anni Ottanta l’amministrazione comunale di Bologna, che aveva rilevato la zona, ha indetto diversi concorsi destinati al restauro urbano di questa zona.

Negli anni Novanta anche l’Università di Bologna ha manifestato la sua volontà di utilizzare parte dell’ex Porto per ospitare le aule e la biblioteca di Scienze della Comunicazione. I professionisti Arch. Stefano Piazzi e Ing. Luigi Tundo hanno realizzato il progetto di restauro conservativo e recupero funzionale dell’ex opificio Mulino Tamburi, come nuova sede del Dipartimento di Scienze della Comunicazione. L’opera di restauro si è svolta tra gli anni 1997 e 1999.

Related Posts